Quali sono

I Festival del circuito FCS

L’elenco completo e dettagliato delle manifestazioni che compongono il Network

Animaphix – International Animated Film Fest

Bagheria (PA) – est. 2015

Animaphix – Festival Internazionale del Film d’Animazione, è organizzato dall’Associazione culturale QB. Nasce nel 2015 dall’impegno di un gruppo di persone già operanti nel settore cinematografico. L’organizzazione ha l’obiettivo di promuovere e diffondere l’arte e la cultura del cinema d’animazione in Sicilia, territorio in cui esistono tutti i presupposti per dar vita a progetti in linea con le principali tendenze del panorama nazionale ed internazionale del cinema d’animazione. La mission consiste nel valorizzare autori e produzioni di alta qualità, aprendo il varco a collaborazioni, produzioni e co-produzioni con gli altri paesi europei; ricercare e recepire le spinte più originali e i linguaggi più innovativi che il cinema d’animazione offre, proponendo un sistema d’offerte ricco di iniziative e attività culturali che coinvolgano un pubblico quanto più ampio ed eterogeneo.

Catania Film Fest – Gold Elephant Award

Catania – est. 2012

Il Gold Elephant World Festival è una kermesse cinematografica che si propone di valorizzare il cinema europeo in lingua originale. Propone opere prime, film indipendenti italiani e cortometraggi in modo da favorire la diffusione dei lavori di giovani registi e promuoverne la conoscenza presso il pubblico, valorizzando inoltre lo straordinario patrimonio culturale e paesaggistico della Sicilia, sia sul piano nazionale che internazionale. Numerosi incontri vengono organizzati durante le giornate del festival e molti sono i riconoscimenti e i premi speciali assegnati. Diverse sono state le location che ogni anno hanno ospitato il Festival di Catania, come il Palazzo Manganelli, il Centro Culturale “Sal”, la multisala Planet, il Cinema Odeon, il Cinema Multisala “Lo Po”, Piazza Università, il “Teatro Ambasciatori” e l’aria fieristica “Le Ciminiere”.

Corti in Cortile

Catania – est. 2009

Corti in cortile nasce nel 2009 ed è organizzato da Visione Arte. Il Festival è parte integrante del cartellone estivo degli eventi catanesi e promuove il cortometraggio quale strumento di visibilità per i registi emergenti, che da sempre lo hanno utilizzato quale forma cinematografica “veloce” per esprimere il loro talento ed utilizzare i nuovi linguaggi artistici. Corti in Cortile aspira a diventare sempre di più un’occasione a metà tra un importante momento culturale, un’attività di promozione del territorio e un mercato del cinema. Il festival è infatti teatro d’incontri non solo con Registi, Attori e Produttori ma anche con tutte le altre maestranze della settima arte: Sceneggiatori, Critici cinematografici, Direttori della fotografia, Casting directors, Montatori, Fonici, Microfonisti, Costumisti, Truccatori, Scenografi, Operatori, ecc.

Cortiamo

Alcamo (TP) – est. ….

Sezione in aggiornamento

Corto di Sera

Itala (ME) – est. 2012

“Se gli spettatori non pensano, durante il film, il loro rapporto col Cinema non si mette in moto” (da un dialogo tra il sociologo Danilo Dolci e il regista Paolo Benvenuti). Uno dei princìpi ispiratori di Corto di Sera, festival che anima le estati di Itala (ME) dal 2012 e organizzato dalla Pro Loco “Giovannello da Itala”, è proprio quello di ricreare il rapporto di cui parlano Dolci e Benvenuti: un’atmosfera di dialogo in cui i film diventano uno strumento di elaborazione e non solo di trasmissione del pensiero. Il pubblico di Corto di Sera è infatti invitato ad esprimere compiutamente le proprie opinioni intervenendo alla fine delle proiezioni o scrivendo sulle schede di valutazione distribuitegli. Il giudizio del pubblico viene tenuto in alta considerazione dal comitato organizzatore e può contribuire in modo determinante all’assegnazione dei premi ai film in concorso.

Efebo d’Oro 

Palermo – est. 1978

L’ Efebo d’Oro, organizzato dal Centro di Ricerca per la Narrativa e il Cinema, nasce nel 1978 ad Agrigento e premia il regista del miglior film tratto da un libro. Scopo del festival non è la promozione di una semplice trasposizione cinematografica di opere letterarie, quasi una cineteca da affiancare ad una biblioteca, ma sottolineare gli intensi rapporti di scambio che si verificano tra i due mezzi espressivi che conservano, nel momento della contaminazione, la loro autonomia di linguaggio. Frédéric Fonteyne, premiato nell’edizione del 2005, afferma che senza la letteratura il cinema sarebbe puro passatempo, pornografia, violenza, che il grande cinema non sarebbe possibile se non affondasse le radici, direttamente o indirettamente, nel pensiero dell’uomo, nelle sue paure, nelle sue ansie, nelle sue aspirazioni che nella pagina scritta trovano la loro più completa rappresentazione.

Festival del Cinema di Frontiera

Marzamemi (SR) – est.2000

Il Festival Internazionale del Cinema di Frontiera dà vita a una vera e propria festa che si svolge nella sala più grande e più a sud d’Europa: la piazza di Marzamemi. La filosofia del festival declina il cinema non come elemento di periferia o marginale, cascame di un’arte dominante, centripeta; bensì quale cinema che si interroga, che guarda all’altro da sé, aperto al nuovo. Un cinema che sia punta avanzata verso l’esterno, avamposto e non retroguardia. Cinema di Frontiera inteso nel suo valore simbolico, oltre che geografico, nell’accezione più ampia del termine. Frontiere territoriali, culturali, ma anche dell’anima e dei linguaggi; punto d’incontro tra passato, presente e futuro. Frontiera non come limite, confine, ma finestra sull’universo, sugli universi circostanti e opposti. Cinema interculturale che cerca più i caratteri congiungenti tra i popoli che quelli divisori. È questo il Cinema di Frontiera.

Festival del Cinema per Ragazzi

Giardini Naxos (ME)  – est.1995

Il Festival del cinema per Ragazzi nasce a Giardini Naxos nel 1995. Un vincente, iniziale slogan: “Gli adulti sono ammessi solo se accompagnati dai ragazzi” ha incentivato nel tempo un proficuo dialogo intergenerazionale, fatto di bocche che si parlano e di occhi che si guardano, mettendo in stand by, sia pure per qualche ora, la tecnologia digitale. Il Festival rappresenta oggi, ad un quarto di secolo dalla sua fondazione, un consolidato momento propositivo per una comunità che mira a educare le giovani generazioni ad una fruizione consapevole del cinema e degli strumenti audiovisivi, non solo quale rilevante aspetto pedagogico, ma anche come elemento primario per i processi formativi. I giovani sono il cuore pulsante della manifestazione, ad essi è dedicata e da essi trae ogni anno nuova linfa e nuove proposizioni per il domani.

Fotogramma d’oro – Short Film Festival

Messina – est.1958

“Fotogramma d’Oro”, iniziativa della Federazione Nazionale Cinevideoautori (FNC), nasce in Piemonte nel 1958 e seguendo la residenza del presidente in carica, giunge a Messina nel 2016. In Sicilia il festival assume un carattere internazionale ed ottiene importanti patrocini fra cui quella dell’AIRSC (Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema). Oggi fanno parte dell’archivio del festival oltre 1000 titoli nei quali è ampiamente rappresentato il cinema amatoriale, ossia quello immaginato e prodotto dagli appassionati non professionisti con risultati, molto spesso, straordinari per stile e contenuti. Un esempio di cinema amatoriale è quello del regista bolognese Mauro Mingardi al quale, nel 2018, è stata dedicata una retrospettiva in occasione della 50esima edizione del festival.

Horcynus Festival

Messina

L’ Horcynus Festival è un hub culturale a carattere interdisciplinare. Come il romanzo di Stefano D’Arrigo, a cui la Fondazione e il Festival sono dedicati, coinvolge un sistema ampio e complesso di saperi: dalla biologia marina, alla fisica del caos, dalle scienze naturali all’archeologia, dall’arte alle scienze della terra, dalla letteratura all’antropologia. Rappresenta quindi un ponte innovativo fra ricerca scientifica, innovazione tecnologica, linguaggi creativi, incontri fra culture, sperimentazione di economie solidali, mercati eticamente orientati e divulgazione partecipata. Sono tre le principali venues dove si svolge il Festival: il Polo delle Culture Mediterranee; il Centro Internazionale sulle Scienze e le Tecnologie Marine ed Ambientali, che opera sotto l’egida delle principali Agenzie dell’ONU; il Polo di divulgazione Scientifica e del Turismo Culturale ed Educativo.

Letterando in Fest

Sciacca (AG) – est.2009

Sezione in aggiornamento

Magma – Mostra di cinema breve

Acireale (CT) – est.2002

Offrire allo spettatore l´opportunità di posare lo sguardo su un orizzonte cinematografico il più possibile ampio e variegato è stato da sempre uno dei principali obiettivi di Magma, mostra di cinema breve. Incoraggiando il rapporto con realtà distanti, con paesi meno rappresentati all´interno dei maggiori circuiti di distribuzione, costruendo ponti per lo scambio e la condivisione diretta di esperienze ed opere, Magma si propone di fornire il proprio contributo alla circolazione e alla visibilità di nuovi spazi e nuovi prodotti culturali al di fuori dei confini nazionali. “Il cinema è il regalo più bello che i sensi ci potessero fare. Non aspettiamo, non pensiamoci due volte a scartare il pacco e giocare tutti insieme. Dobbiamo fare cinema” – Lorenzo Vecchio ideatore e promotore del festival.

Ortigia Film Festival

Ortigia (SR) – est.2009

Ideato dall’associazione culturale Sa.Li.Ro’, OFF punta i riflettori sull’isola di Ortigia, patrimonio dell’Unesco, illuminando le sue incomparabili raffinatezze culturali e creando percorsi cinematografici interamente pedonalizzati, attenti ad eliminare barriere umane, fisiche e psichiche. Un’unione di bellezza architettonica, turismo, nuovi talenti, giuria, attori, artisti: energie che s’incontrano e si mescolano tra il pubblico creando un magico salotto culturale. L’isola di Ortigia è un luogo ideale dove trascorrere un tempo festivaliero tra vacanza e cultura: è qui che ogni estate dalla fondazione del festival, convergono residenti, turisti, artisti, creando un momento di incontro e condivisione che riaccende il quartiere e l’intera città. È una location, ma è anche un’identità: è l’Ortigia Film Festival.

Rassegna del documentario e della comunicazione archeologica

Licodia Eubea (CT) – est.2010

La rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica è un festival cinematografico dedicato alla divulgazione dell’Antico attraverso le arti visive. Si svolge ogni anno nel mese di ottobre a Licodia Eubea, piccolo borgo nel cuore dei Monti Iblei. L’obbiettivo principale della rassegna consiste nel sensibilizzare il pubblico dei non addetti ai lavori ai grandi temi dell’archeologia e ai suoi protagonisti, ma anche nel rendere lo studio del mondo antico più accattivante e comprensibile. L’evento si sviluppa attraverso la proiezione di documentari e/o film di finzione; attraverso gli incontri con archeologi, registi e divulgatori scientifici; con delle mostre fotografiche e coi premi assegnati. La partecipazione al festival è gratuita ed è l’occasione per godere di una particolare iniziativa la cui specificità non è così diffusa sul piano nazionale.

Rassegna itinerante del cinema d’autore e documentari

Itinerante – Sicilia – est.2015

Il cinema non vuol dire solo immagini ma movimenti connaturati a suoni che danzano insieme ed un film funziona se la colonna sonora, le immagini, le musiche e i suoni che si giustappongono fra loro, sono capaci, tanto quanto le immagini, di rapirci, di inquietarci e di incantarci. Restituire al cinema la sua vocazione popolare parafrasando gli anni in cui si scendeva tutti giù in piazza portandosi la sedia da casa. Questa è la Rassegna Itinerante del cinema d’autore e documentari. Consideriamo il condominio un microcosmo che riflette l’indifferenza della società mentre l’arena, la rassegna, i festival come un luogo d’incontro, anche per poche ore, con altre persone che si sfiorano troppo in fretta e senza nemmeno salutarsi. Il cinema per cui vale la pena di scendere in campo si continua a fare: sta là fuori, basta vederlo tutti insieme!

Salina Doc Fest

Salina (ME) – est.2005

Il festival nasce da un profondo legame personale della fondatrice con l’isola al centro delle Eolie. Il racconto dei popoli e delle culture, in particolare quelle del Mediterraneo, è da subito il filo conduttore delle scelte della manifestazione. Fin dalla prima edizione il festival dedica dei focus specifici agli “invisibili” che in numero crescente raggiungono l’Europa. Un impegno sottolineato dal patrocinio dell’UNHCR e dell’Associazione Carta di Roma. Con un archivio di oltre 1.500 film iscritti e 400 proiettati, 1.000 tra registi e produzioni provenienti da 12 paesi, 200 giornalisti accreditati, 700 ospiti speciali e attraverso il gemellaggio con festival del documentario negli Stati Uniti, Brasile, Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Spagna, Marocco, Tunisia il SalinaDocFest si è affermato tra gli eventi di punta per il cinema documentaristico internazionale

Sciacca Film Fest

Sciacca (AG) – est.2008

Fin dal suo esordio lo Sciacca Film Fest fa proprio lo scopo fondamentale di promuovere e favorire la diffusione del Cinema come forma d’Arte, mezzo di esplorazione della realtà e “luogo” ideale della diversità culturale. Operando in una terra di periferia, in un’area marginale rispetto ai luoghi in cui si decidono e succedono abitualmente le cose, l’associazione trae proprio da questo oggettivo limite la propria ragion d’essere e l’urgenza di produrre, incentivare, diffondere cultura. I suoi fondatori hanno così inteso creare uno strumento capace di intercettare quelle realtà cinematografiche vive e presenti nelle terre poste ai margini del mondo, convinti del fatto che spesso è proprio fuori dai grandi centri, dai grossi circuiti omologanti che nascono le idee più forti e autentiche e i linguaggi più innovativi e interessanti.

SiciliAmbiente Film Festival

San Vito Lo Capo (TP) – est.2009

Il SiciliAmbiente è un festival internazionale di documentari, di cortometraggi e di cinema d’animazione legato ai temi ambientali, della sostenibilità, della mobilità e della difesa dei diritti umani. Il festival promuove questi principi attraverso un ampio ventaglio di occasioni quali presentazioni di libri, escursioni, laboratori per bambini e ragazzi, mostre fotografiche e la rassegna cinematografica vera e propria. SiciliAmbiente contribuisce così al consolidamento della  “cultura della sostenibilità”, basata su una prospettiva di sviluppo durevole di cui possano beneficiare tutte le popolazioni del pianeta, presenti e future e in cui le tutele di natura sociale, quali la lotta alla povertà, i diritti umani, la salute, vanno ad integrarsi con le esigenze di conservazione delle risorse naturali e degli ecosistemi trovando sostegno reciproco.

Sicilia Queer – International New Vision Film Fest

Palermo – est.2010

Il Sicilia Queer Film Fest è il primo festival internazionale di cinema lgbt e nuove visioni in Sicilia. Sostenuto e diretto da una squadra di professionisti del mondo del cinema e dell’audiovisivo, nasce dalla domanda diffusa di pensiero e di cultura non omologata, innovativa, critica e dalla necessità di rappresentare una società in movimento. Il Sicilia Queer è pluralismo di pensieri critici sul mondo, di soggettività desideranti che rappresentano un’idea nuova di cittadinanza, di giustizia sociale, di diritti e di libertà della persona. E Queer, in un senso cinematografico, per noi è anche tutto ciò che – pur se non correlato a tematiche lgbt – è eterodosso, indipendente, alternativo dal punto di vista delle poetiche e dei linguaggi, degli approcci produttivi o distributivi, non dòmo alle logiche di mercato: insomma, ciò che amiamo chiamare “nuove visioni”.

SicilyFarm Film Festival

Favara / Agrigento – est.2016

Il SicilyFarm Film Festival nasce con l’intento di portare il cinema d’elìte all’aperto, nel cuore della Sicilia, in due luoghi straordinari come il Farm Cultural Park e la suggestiva Valle dei Templi di Agrigento. Le tematiche affrontate nelle opere dei registi sono molteplici: lo sviluppo rurale dei paesi più poveri, l’accoglienza, le storie dei luoghi e delle persone che cercano di trasformare il nostro mondo, l’innovazione culturale e tecnologica. I film presentati al SicilyFarm FF sono dunque capaci di raccontare, con linguaggi poco scontati, “storie di cambiamento” emozionanti e coinvolgenti il cui obiettivo è non solo quello di sensibilizzare l’opinione comune su quelle persone e quei luoghi che stanno ripensando il nostro futuro, ma anche di promuovere comportamenti proattivi rispetto alla trasformazione della nostra società.

Sole Luna Doc Film Festival

Palermo / Treviso – est.2006

Nella profonda convinzione che la conoscenza reciproca sia il naturale ponte di trasmissione di valori positivi, l’associazione Sole Luna si adopera per realizzare iniziative che ispirate dai diversi linguaggi artistici: il cinema, la musica, la danza, la pittura, l’architettura, ma anche la scienza, sono espressioni privilegiate per favorire l’approfondimento della conoscenza dell’”altro da se”. E’ su queste premesse che nel 2006 nasce il Sole Luna Doc Film Festival come il più importante frutto del lavoro svolto dall’associazione. In questi anni di attività il Festival e’ cresciuto grazie alla qualità delle rassegne proposte e che hanno messo in luce nuovi talenti e diffuso il cinema indipendente, ma anche grazie alle diverse attività collaterali che hanno sviluppato nuovi sistemi di dialoghi tra le comunità che animano il nostro pianeta.

SorsiCorti

Palermo – est.2010

SorsiCorti nasce dalla passione per il cinema e dal desiderio di esplorare i sentieri innovativi e sperimentali del film breve. Il vino, prodotto d’eccellenza del territorio siciliano e simbolo di convivialità, accompagna il Festival fin dalla sua nascita. Negli ultimi anni SorsiCorti ha sviluppato una solida collaborazione col Piccolo Teatro Patafisico, dinamica realtà teatrale che è divenuta anche sede del festival. Tuttavia la natura nomade di SorsiCorti fa sì che si realizzino diversi appuntamenti in giro per la città, principalmente nelle sale cinematografiche, nelle cantine o nelle enoteche. Alle serate dedicate al Concorso si aggiungono anche degli appuntamenti tematici, ampliando i territori d’esplorazione delle produzioni filmiche: SorsiDoc dedicato al documentario e SorsiSound dedicato ai videoclip.

State aKorti – Festival del cortometraggio umoristico

Viagrande (CT) – est.2008

State Akorti nasce per gioco da una costola del gruppo musicale e goliardico degli Stipsy King. Le motivazioni della natura scanzonata del festival si basano sulla concezione pirandelliana dell’umorismo, sulla definizione della causa di comicità secondo Herny Bergson e sulle teorie freudiane per le quali il riso sembra uno dei migliori antidoti all’odio, all’ira, alla superbia e alla vendetta. Un potere fragile e un rimedio salutare che merita di essere riconosciuto come tale, coltivato e conquistato. Se poi si considera che l’ironia è una delle peculiarità più caratteristiche dei siciliani, il festival non poteva che svolgersi alle pendici dell’Etna e più precisamente nella terra di Bò. Alla naturale richiesta di chiarimenti su cosa e dove sia la terra di Bò rinviamo al sito www.laterradibo.org dove potrete leggerete che è una terra semplicemente e magicamente accogliente.

Un mare di Cinema – Eolie in video

Lipari (ME) – est.1983

Sezione in aggiornamento

Versi di Luce

Modica / Gela – est.2009

Abbiamo sognato, viaggiato per tutto il pianeta, scoperto la video poesia e la video arte, conosciuto il cinema d’autore dei registi più talentuosi e brillanti al mondo. Ci siamo emozionati, abbiamo riso della vita e dei drammi quotidiani e, più di ogni altra cosa, abbiamo visto brillare negli occhi dei giovani studenti in gara al festival, quella luce di infinita bellezza, speranza e disarmante creatività che solo le nuove generazioni possono irradiare. Versi di Luce è soprattutto questo, manifestazione nata per celebrare il premio nobel Salvatore Quasimodo nella sua Modica, è una felice combinazione di cinema, poesia, danza, teatro, musica e creatività che riesce ad incidere, come una lama affilata, le corazze della mente e dell’anima spesso arrugginite dalla routine del quotidiano e dei luoghi comuni.

Via dei Corti – Festival indipendente di cinema breve

Gravina di Catania (CT) – est.2015

In un’epoca caratterizzata da crescente edonismo e disimpegno, nella quale l’arte e soprattutto il cinema rischiano di essere completamente sopraffatti dall’apatia generale e dall’anarchia individualista, una manifestazione come Vie dei Corti rappresenta uno strumento capace di generare coesione e coscienza, in una parola: Cultura. E di Cultura dell’Accoglienza si nutre il Festival, aprendosi a tutti senza distinzione di età e nazione e puntando a confermarsi quale occasione di riferimento per i giovani talenti del territorio, le nuove forme di cinema e i molti appassionati, oltre che per i registi coinvolti nei sette concorsi ufficiali: Corti internazionali; Sezione animazione; Corti scolastici; Film in Sicily (lungometraggi); Sezione documentari; Premio per la valorizzazione del territorio; Premio CineMigrare – Via dei Corti.

Vittoria Peace Film Fest

Vittoria (RG) – est.2013

Il Vittoria Peace Film Fest è un concorso dedicato a film, corti e documentari che raccontano la pace, la non violenza, il dialogo tra le culture, la gestione dei conflitti e il rispetto dei diritti umani e dell’ambiente. Nasce nel 2013 a Vittoria, in provincia di Ragusa, caratterizzandosi sin da subito per una marcata apertura internazionale. “Pensare globale e agire locale” è infatti la filosofia del festival, che attraverso la visione di opere cinematografiche provenienti da tutto il mondo, intende far circolare idee dal respiro internazionale anche nelle realtà territoriali e proiettare le produzioni locali in circuiti più ampi. Intento del Vittoria Peace Film Fest è anche quello di promuovere ed approfondire la conoscenza delle altre culture nella prospettiva del dialogo quale strumento di coesione ed argine ai conflitti.

Zabut – Internatinal Animated Short Film Festival

Santa Teresa di Riva (ME) – est.2016

Il festival Zabut propone un percorso di forte innovazione culturale e costituisce un punto di riferimento per appassionati, addetti ai lavori e grande pubblico nel campo dell’animazione cinematografica. Il festival rivolge un particolare interesse alle colonne sonore per il cinema d’animazione e all’arte del disegnare e si propone di realizzare un archivio/museo delle opere dei registi, animatori e disegnatori selezionati dal festival. Zabut nasce nel 2016 nel centro storico della città d’arte di Savoca, in Sicilia, uno dei “Borghi più Belli d’Italia”. Nel 2019 cambia location spostandosi nel comune di S. Teresa di Riva, “bandiera blu” dal 2017. Zabut è un evento che mette in comunicazione uno spazio e una comunità, persone e luoghi, diventando un momento di fruizione culturale generatore di un’atmosfera affascinante e ospitale.